20 Agosto 2017, 19:18
IschiaDirectory su Facebook  IschiaDirectory su twitter   
 
Home
Agenzie di Viaggi
Transfer & Tour
Appartamenti e Ville
Agenzie Immobiliari
Centri Benessere
Ristoranti, Pub e Bar
Shopping
Autonoleggi
Eventi e Cultura
News
Castello Aragonese
Tutto l'anno, Mostra Museo Castello Aragonese ad Ischia Ponte...
Andiamo al Cinema dal 12/06
• CINEMA EXCELSIOR
INTO DARKNESS - Star Trek
Spettacoli ore 20:30 e 22:30

Ischia al Cinema dal 15/06
• CINEMA EXCELSIOR ISCHIA
KILLER ELITE
Spettacoli ore 20:30 e 22:30

Andiamo al cinema dal 16/12
ISCHIA: Vacanze di Natale a Cortina
FORIO: Il gatto con gli stivali in 3D

Portale informativo dedicato all'isola d'Ischia con ampia scelta di hotel e residence in offerta.
Sapere
Le Terme di Ischia
Vedere
IschiaDirectory » Comuni dell'Isola d'Ischia » Comune di Barano d'Ischia
 
Per le tue cerimonie importanti affidati alla nostra esperienza saremo in grado di consigliarti il meglio della gioielleria e dell'orologeria d'alta classe.

Comune di Barano d'Ischia

Una verdeggiante pineta che fa da balcone a vedute mozzafiato sul Castello, sull'isolotto di Vivara e ancora più lontano sulla costa partenopea; i "Sentieri della Lucertola" tra vigneti, castagneti, felci eriche e fiori selvatici; le bianche piazze dai sapori antichi; una chiesetta remota dedicata alla Madonna di Montevergine; una spiaggia tra le più belle dell'isola; e poi le acque delle ninfe, testimonianza tra tante di una storia millenaria: sono solo alcune delle suggestioni che si aprono a chi fa visita al terzo per estensione tra i comuni dell'isola d'Ischia.
Barano ha infatti, un'estensione di 11 Kmq ed ha una popolazione di circa 8.500 abitanti. Si compone delle frazioni di Buonopane, Testaccio, Piedimonte e Fiaiano, e di numerose località: le Pianole, Vatoliero, Casabona, Starza, Molara, Schiappone, Chiummano, Cretaio, Terone.

Una volta superata la zona dei Pilastri, con l'omonimo acquedotto del XVII secolo, si lascia il comune di Ischia per immettersi in quello di Barano d'Ischia. La Strada Statale che unisce i Pilastri alla località Molara, divide amministrativamente il territorio in due zone: guardando a sinistra si è già entro il comune di Barano, mentre quello di Ischia continua nella parte destra. Arrivati alla località Molara e alzando lo sguardo verso il Monte Vezzi, vi troviamo alle pendici, sullo Schiappone, un eremo e una chiesa della seconda metà del secolo XVII, dedicata alla Madonna di Montevergine.

Scendendo dalla montagna, è possibile raggiungere la località di Chiummano e da qui direttamente il Vatoliere e Testaccio; oppure si può ritornare alla località Molara per poi proseguire lungo la Statale e raggiungere Piedimonte, dove si leva la Chiesa di Santa Maria La Porta. Da Piedimonte si può proseguire per Fiaiano o per Testaccio.
Fiaiano è raggiungibile in più modi: attraverso la SS 270, da Ischia; attraverso Via Nuova Dei Conti; o percorrendo la più suggestiva provinciale, immersa nel verde, che sale a metà strada tra Casamicciola e Ischia. Qui troviamo l'omonima Pineta di Fiaiano e il Monte Rotaro (250 m s.l.m.), con la fonte di Buceto, un importante bacino di acqua potabile che alimentava l'acquedotto di cui è ancora visibile un tratto nella suddetta zona dei Pilastri. A metà strada sorge la Chiesa di Maria SS. Madre della Chiesa, inaugurata il 4 Aprile 2009, mentre le chiese della SS Trinità (1731) e di San Giuseppe e Sant'Anna (1706) si trovano rispettivamente sul Cretaio e nella Pineta di Fiaiano.

Da Testaccio, si raggiunge la bella spiaggia dei Maronti, la più lunga dell'isola (circa 3 km), caldissima per la sua esposizione a Sud, ma anche per le fumarole e le svariate sorgenti termali. A metà spiaggia incontriamo la sorgente dell'Olmitello e la fonte termale di Cava Scura. Le chiese presenti sul suddetto territorio sono: la chiesa parrocchiale di Testaccio, dedicata a San Giorgio (fine XIV secolo), la Confraternita di S. Maria di Costantinopoli (fine XVI secolo) e la Chiesa di S. Alfonso in località Vatoliere. Nelle vicinanze dell'omonima chiesa vi è la Torre di San Giorgio, costruita alla alla fine del XV secolo durante la dominazione degli Aragonesi.
Lasciata alle spalle la frazione di Testaccio, si prosegue poi verso il centro di Barano d'Ischia. Il paese si articola intorno alla piazza di San Rocco , con la chiesa (XVII secolo) che ne dà il nome, fino a terminare con un'altra chiesa, quella di San Sebastiano (XVI secolo). Passando per il centro del comune, si arriva a Buonopane, località nativa del famoso ballo folkoristico della "ndrezzata" e località in cui si trova la famosa sorgente di Nitrodi. Questa sorgente è molto conosciuta fin dall'antichità, come testimoniano le dediche degli ex-voto di epoca romana. La chiesa di San Giovanni Battista, che si erge nella piazza di Buonopane, esisteva già nel 1524.

Foto del Comune di Barano d'Ischia

Bel vedere di Barano, panorama sulla spiaggia dei Maronti (foto vacanze ad ischia) Le antiche grotte di Cavascura sulla spiaggia dei Maronti. (foto vacanze ad ischia) La spiaggia dei Maronti, lunga circa 3 km (foto vacanze ad ischia)
 
cartina isola d'ischia
foto ischia, ischia foto, ischia
Informazioni
Inserisci evento su IschiaDirectory

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di www.IschiaDirectory.it . Ulteriori informazioni