17 Dicembre 2017, 7:14
IschiaDirectory su Facebook  IschiaDirectory su twitter   
 
Home
Agenzie di Viaggi
Transfer & Tour
Appartamenti e Ville
Agenzie Immobiliari
Centri Benessere
Ristoranti, Pub e Bar
Shopping
Autonoleggi
Eventi e Cultura
News
Castello Aragonese
Tutto l'anno, Mostra Museo Castello Aragonese ad Ischia Ponte...
Cinema d'Autore 13 Marzo
• CINEMA DELLE VITTORIE FORIO
LA KRYPNITE NELLA BORSA
Spettacoli Ore 18:00, 20:00 e 22:00

Andiamo al cinema dal 16/12
ISCHIA: Vacanze di Natale a Cortina
FORIO: Il gatto con gli stivali in 3D

Andiamo al Cinema dal 22/02
ISCHIA
Ore 20:45 - THE HELP
FORIO
Ore 20:00 - JACK AND JILL

L'agenzia immobilare Schiano ti mette in contatto con le persone giuste, affidati alla nostra esperienza.
Sapere
Le Terme di Ischia
Vedere
 
Il RESIDENCE BAIA DI SORGETO,,,,,,,,,,, aperto tutto l'anno, immerso nel verde del panorama di Forio, distante 1,5 Km da Sant'Angelo........

Divieto di Sbarco 2012

Ischia Divieto di Sbarco

Il quattro febbraio duemiladodici nella sala delle adunanze del Comune di Ischia si è riunita la Giunta Comunale per deliberare il seguente ordine del giorno: PROPOSTA AL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI PER LA REGOLAMENTAZIONE DELLO SBARCO E DELLA CIRCOLAZIONE SULL'ISOLA D'ISCHIA ANNO 2012.
Il seguente atto va in vigore dal 1° Aprile al 30 Settembre 2012 sull'isola d'Ischia, per vietare lo sbarco di autovetture, motoveicoli e ciclomotori residenti nella Regione Campania.

La Giunta Comunale

SU proposta del Sindaco;
LETTO l'art. 8 del D. Lgs 30.04.1992, n. 285 come modificato dal D. Lgs 10.09. 93, n. 360;
TENUTO CONTO delle decisioni del TAR Campania e Lazio come pronunciate nel corso dell'anno 1999 a seguito di ricorsi proposti contro il DM n. 1474 del 24.03.1999;
TENUTO CONTO del DM n. 239 del 18/03/2009 concernente la limitazione alla circolazione stradale nell'isola d'Ischia per l'anno 2008;
LETTA la nota prot. n. 4785 del 23.09.2011 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con la quale i comuni dell'isola sono invitati a valutare l'opportunità di una tempestiva comunicazione del proprio parere ai dell'emissione del Decreto di limitazione alla circolazione stradale nell'isola d'Ischia con precisazione che il parere deve essere reso mediante atto deliberativo dell'organo competente;
TENUTO CONTO che l'eccessivo afflusso di automezzi in genere nelle aree dei porti isolani arreca notevole pregiudizio all'ordine, alla sicurezza dei pedoni ed alla vivibilità del Porto e delle adiacenti aree comunali per la particolare conformazione dei porti stessi completamente inseriti nel tessuto urbano, é necessario limitare l'accesso al porto via mare di automezzi nei periodi di maggiore afflusso turistico;
TENUTO CONTO che i Comuni dell'isola sono dichiarati "di soggiorno e di cura";
VISTO che la rete stradale exstraurbana ha uno sviluppo inferiore a Km 50;
CONSIDERATO che durante la stagione turistica (che copre l'arco di tempo compreso tra il 01 aprile ed il 30 settembre) i pericoli connessi al traffico automobilistico sono particolarmente intensi;
DATO ATTO che la popolazione stabile dell'isola è di circa 60.000 unità oltre i soggetti che vantano un reale collegamento con il territorio isolano;
VISTO il parere allegato ed espresso ai sensi dell'art. 49 del D.L.vo 18.08.2000 n. 267;
DATO ATTO che ai sensi del citato art. 49, non compèortano la delibera impegno di spesa, la stessa non deve riportare il parere del Dirigente del settore economico – finanziario in ordine alla regolarità contabile;
VISTO il prospetto riepilogativo del parere espresso ai sensi dell'art. 49 del D.L.vo 18.08.2000, da cui risulta che il presente provvedimento non necessita del parere del dirigente del settore economico – finanziario in ordine alla regolarità contabile ai sensi della stessa normativa;
CON voti unanimi espressi nei modi e tempi di legge;

delibera

1. Per la stagione turistica 2012 le seguenti prposte ai fini dell'applicazione nell'isola d'Ischia dell'art. 8 del Codice della Strada, concernente la limitazione della circolazione stradale nelle piccole isola.
2. Richiedere al competente Ministero l'introduzione di disposizioni idonee a rendere efficace il divieto di sbarco e potenziare le forme di controllo prevedendo sanzioni a carico delle Compagnie di navigazione e di ogni altro soggetto responsabile del transito e dello sbarco sull'isola dei veicoli per i quali è introdotto il divieto.

ART. 1

Dal 01 aprile al 30 di settembre 2012 è vietato il trasporto e la circolazione sull'isola d'Ischia (Comuni di Barano d'Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno e Serrara Fontana) degli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori, appartenenti a persone residenti nel territorio della Regione Campania o condotti da persone residenti sul territorio della Regione Campania.

ART. 2

In oltre nel medesimo periodo è altresì vietato l'imbarco, lo sbarco e la circolazione sull'isola d'Ischia di automezzi con portata superioreai 260 ql. Anche se circolanti a vuoto, appartenenti a persone non residenti nel territorio della regione Campania.

ART. 3

Nel periodo e nei comuni di cui all'art. 1 è concesso deroga al divieto per i veicoli appresso elencati:
a) autoambulanze, veicoli delle forze dell'ordine e carri funebri;
b) veicoli per il trasporto di cose di portata inferiore a 13,5 t limitatamente alle giornate dal lunedì al venerdì, purché non festive. Tale limitazione non sussiste per quelli che trasportano generi di prima necessità e soggetti a facile deperimento, farina, farmaci, generi di lavanderia, quotidiani e periodici di informazione o bagagli a seguito di comitive turistiche provenienti con voli charter muniti della certificazione dell'agenzia di viaggio e infine veicoli per il trasporto di cose di qualsiasi portata, adibiti a trasporto di carburante e di rifiuti e autoveicoli Anas;
c) autoveicoli al servizio delle persone invalide purché muniti dell'apposito contrassegno previsto dall'art. 381 del decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992 n. 495, rilasciato da una competente autorità italiana o estera integrato dall'autorizzazione rilasciata dal Comune dell'isola d'Ischia dove lo stesso andrà a soggiornare;
d ) autoveicoli per il trasporto di artisti e attrezzature per occasionali prestazioni di spettacolo, per convegni e manifestazioni culturali. Il permesso di sbarco verrà concesso dall'Amministrazione comunale interessata di volta in volta secondo le necessità;
e) autobus di lunghezza superiore a 7,5 metri e autocaravan che dovranno sostare, per tutto il tempo della permanenza sull'isola, in apposite aree ed essere ripresi solo alla partenza;
f) autoveicoli di proprietà della amministrazione provinciale di Napoli condotti dagli agenti di vigilanza venatoria;
g) veicoli intestati a soggetti che risultino proprietari di abitazioni ricadenti nel territorio di uno dei comuni isolani e che, pur non avendo la residenza anagrafica, siano muniti di apposito contrassegno rilasciato dal comune sul quale è indicata l'ubicazione dell'abitazione di proprietà; limitatamente ad un veicolo;
h) veicoli che trasportano merci ed attrezzature destinate ad ospedali e/o case di cura, sulla base di apposita certificazione rilasciata dalla struttura sanitaria;
i) autoveicoli che trasportano esclusivamente autoveicoli nuovi da immatricolare;
j) autoveicoli e motocicli ( come definiti dall'art. 53 del C. d. S. ) con targa estera;
k) autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori di proprietà di soggetti residenti in uno dei sei comuni dell'isola d'Ischia.

ART. 4

Le Autorità marittime dei porti interessati al traffico di unità che trasportano veicoli da e per i porti dell'isola d'Ischia emanino i propri provvedimenti finalizzati al divieto di trasporto marittimo di veicoli nei porti dell'isola.

ART. 5

Chiunque viola i divieti di cui al presente decreto è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da € 327,00 a € 1311,00 come previsto dal comma 2 dell'art.8 del D. Lgs 30 aprile 1992, n. 285, come aggiomato con Decreto del Ministro della Giustizia in data 29.12.2000, al fermo amministro del veicolo ed all'obbligo per il trasgressore di reimbarcare il veicolo medesimo con il primo traghetto utile.

ART. 6

Al Pretto ed al Questore di Napoli ed ai Sindacati dei Comuni dell'isola d'Ischia è concessa la facoltà, in caso di appurata e reale necessità ed urgenza, di concedere autorizzazioni in deroga al divieto di sbarco sull'isola d'Ischia. Tale autorizzazioni dovranno avere durata non superiore alle 48 ore di permanenza sull'isola e copia delle stesse va inviata ai comuni dell'isola d'Ischia ed alle forze dell'ordine operanti sul territorio.

ART. 7

Il Prefetto ed il Questore di Napoli sono incaricati dell'esecuzione e dell'assidua e sistematica sorveglianza sul rispetto dei divieti stabiliti con il presente decreto per tutto il periodo considerato.

3. Mandare le presenze al Comandante della Polizia Municipale per gli adempimenti di competenza.
4. Allegare il prospetto riepilogativo del parere espresso ai sensi dell'art. 49 del D.L.vo 267/2000, dando atto che il presente provvedimento non necessita del parere del dirigente del settore economico – finanziario in ordine alla regolarità contabile ai sensi della stessa normativa;
5. Dichiarare il presente deliberato attesa l'urgenza, con votazione separata ed unanime, immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134 del D.L.vo 267/2000.

Del che il presente verbale.

IL PRESIDENTE
Ing. Giuseppe Ferrandino

IL V.SEGRETARIO GENERALE
Dott. Raffaele Montuori

Vedi anche: Divieto di Sbarco 2014 | Divieto di Sbarco 2013 | Divieto di Sbarco 2011 | Divieto di Sbarco 2010 | Divieto di Sbarco 2009



Vedi anche: Traghetti e Aliscafi Ischia, Aliscafi Ischia, Traghetti Ischia

 
cartina isola d'ischia
foto ischia, ischia foto, ischia
Informazioni
Inserisci evento su IschiaDirectory

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di www.IschiaDirectory.it . Ulteriori informazioni